Enrico Giacomini: “Che stai aspettando…?”

“La domanda che mi hanno fatto in molti è stata: “Perché sei venuto a Montreal per imparare il francese invece di andare in Francia?”. Ci sono due motivazioni per questa mia scelta:  la prima è che il costo è inferiore rispetto a quello per andare a Parigi o Strasburgo; la seconda è che, essendo il Québec una regione bilingue, avevo la possibilità di imparare il Francese e migliorare il mio inglese.  Oltre a ciò, ho scoperto che  Montréal è una città multiculturale, piena di luoghi stupendi da scoprire e molto “viva”.  Per noi Italiani, c’è la possibilità di sentirsi a “casa” visitando ‘Little Italy ‘ (Petite Italie), con il suo grandioso mercato pieno di prodotti Italiani.  Ci sono inoltre altri quartieri che sono caratterizzati da altre culture, come chinatown o ‘little India’.

Il mio obiettivo venendo qui era quello di imparare il Francese e, in una settimana, sapevo già fare una frase di senso compiuto o porre una domanda o descrivere una mia tipica giornata! Le lezioni sono totalmente in Francese e questo, secondo il mio parere, aiuta molto per il pronuncia.  La scuola propone, inoltre, diverse attività molto divertenti e mirate anche a socializzare con più persone: in questa scuola infatti puoi incontrare persone provenienti da ogni parte del mondo come Korea, Brasile, Messico, Giappone, Russia, Cina, ecc.

Per quanto riguarda l’alloggio, ci sono varie possibilità: la mia scelta è stata una host family. Ho avuto la fortuna di essere ospitato da persone meravigliose, pronte ad aiutare in qualsiasi momento. Non dubito che anche le altre famiglie siano altrettanto disponibili. 

In conclusione è stata un’esperienza che rifarei e che consiglio a tutti, non solo per la possibilità di imparare una nuova lingua, ma anche per creare dei legami duraturi, scoprire molti aspetti di diverse culture ed aprire così la tua mente.

Che stai aspettando per iniziare la tua nuova esperienza?”

Studia inglese a Montreal!

Comments

comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *